Comitato Regionale Sicilia Bridge

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Campionati assoluti a squadre Miste - un bilancio dei risultati

E-mail Stampa PDF

Archiviati il campionato assoluto a squadre miste, si passa ai bilanci che sono assolutamente positivi .

La squadra Arnone dell’Asd Ragusa è stata promossa in serie Eccellenza.

Quattro ragazzi, passatemi il termine, perché quello che conta non è l’età ma lo spirito della gioventù  - e loro ce l ‘hanno tutto – hanno compiuto una straordinaria impresa.

Per mille ed uno motivi sono stati fantastici, primo fra tutti è la loro omogeneità territoriale.

Sono tutti siciliani: tre di Ragusa (Marcella Arnone, capitano e giocatore, Giovanna Iachella, Giuseppe Corallo ed uno di Messina Domenico Titto Crupi).

Secondo hanno giocato solo in quattro: fatica e stress in overdose.

Terzo non hanno mai mollato. Anche quando le cose non andavano per il verso giusto non si sono mai scoraggiati e sono rimasti lì concentrati, perché si sa che al bridge se ti distrai hai già perso.

Ci hanno reso orgogliosi e ci hanno dato la speranza che con l’impegno tutti ce la possiamo fare.

Ma le meraviglie di questo campionato non sono finite qui. La palermitana Caterina Burgio è vice campionessa italiana. Giocava con la formazione  Nardullo Top One  ed ha contribuito ai successi di questa squadra. Infatti solo pochi giorni fa  ed esattamente il 22 maggio ha conquistato l’argento sempre con i colori di  Nardullo ai Campionai Assoluti a Squadre Signore. Poco importa se gioca fuori casa  quel che è importante è che è un’ottima giocatrice, giovane e con un futuro tutto da vivere.

Last but not the least i super campioni catanesi – Gabriella Manara e Dario Attanasio – che, manco a dirlo, hanno vinto il titolo italiano a squadre miste con la squadra Lanzarotti.

Ma a questi loro risultati siamo abituati.

Ci hanno viziato con i loro successi e talvolta diamo per scontate le loro vittorie. Ma non è così. Per vincere ci vuole impegno, dedizione, passione, duro lavoro e sacrifici. E quando imbocchi questa strada i risultati arrivano. Ed è arrivata infatti per loro la convocazione per il 55th European Team Championship che si terrà dal 12 al 22 giugno a Funchal Madeira (Portogallo).

Bravi tutti siamo orgogliosi di voi

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Giugno 2022 09:07
 

I PCTO Percorso per le Competenze Trasversali e l’Orientamento

E-mail Stampa PDF

A conclusione di un PCTO (Percorso per le Competenze Trasversali e l'Orientamento - “Bridge + Matematica e Comunicazione nel Bridge”) organizzato a Catania ed avente come enti ospitanti  l'Asd Convivium ed il Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania, la rivista Bridge d'Italia Online  ha pubblicato in data odierna - 6 giugno - l'articolo che qui di seguito riportiamo

""Perché iniziare dalla fine?
Per usare le immagini piuttosto che le parole. Queste foto urlano la gioia di 60 ragazzi!
E noi operatori ci siamo fatti travolgere dalla loro carica vitale e ne abbiamo tratto una grandissima lezione di vita, ci hanno contaminati con il loro interesse e il loro entusiasmo.
Osservateli bene: non troverete un solo volto che esprima noia o distacco.
Dove siamo? No, non è Salso!
Il 30 maggio, essendo la Asd Convivium Bridge Ente Ospitante – secondo la definizione dei PCTO, al Circolo del Bridge di Catania si è concluso il Percorso per le Competenze Trasversali e l’Orientamento “Bridge + Matematica e Comunicazione nel Bridge”, in cui gli Enti Ospitanti sono stati per l’appunto Convivium e il Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania. I progetti sono stati due, avviati nei licei “Gulli e Pennisi” e “Principe Umberto di Savoia”: usando una misura bridgistica 7 tavoli da una parte e 9 dall’altra. Un percorso irto di difficoltà didattiche oltreché logistiche e tecniche. Insegnare qualunque cosa oggigiorno richiede davvero “competenze trasversali”. Spesso i non addetti ai lavori hanno tentato di riportare questa esperienza al vecchio e caro Bridge a Scuola. L’utilizzo pedagogico del gioco del Bridge rimane sempre strumento educativo innovativo quanto “delicato”. Richiede competenze didattiche specifiche da parte degli operatori che devono essere in grado di stimolare i giovani ad analizzare, prevedere, costruire strategie. Abbiamo potuto sperimentare, grazie anche al lavoro strutturato e programmato assieme ai Professori del DMI dell’Università di Catania, che un PCTO offre molto di più… e che sarebbe delittuoso non accorgersene e non trarre vantaggio dalle differenze.
Prima grande differenza : i PCTO sostituiscono i progetti di Alternanza Scuola-Lavoro e mirano al potenziamento delle abilità trasversali (le soft skill). L’insegnamento del Bridge nel PCTO diventa potente strumento di accrescimento delle competenze trasversali e se poi affianchiamo a questo la proposta di elementi di logica e di calcolo combinatorio, il mix risulta ancora più performante.
Seconda grande differenza: il PCTO “impone” che gli studenti visitino l’ambiente dell’ente ospitante e facciano qualche “immersione” in realtà-comunità diverse da quella scolastica.
Se ci chiedessero “cui prodest”? risponderemmo senza alcuna esitazione che primariamente sono i Circoli di Bridge ad avvantaggiarsi di questa modalità, quasi un elettroshock per piccole comunità di “diversamente” giovani.
Però le foto dicono che anche per i ragazzi queste “trasferte” sono positive. Alcuni di loro ci sono sembrati quasi trasfigurati: nessuno di loro è rimasto apatico o è apparso stanco ed annoiato… tutt’altro. Insomma, come si dice nel mondo anglofono, è stato un win-win!
Altro timore che abbiamo sentito sussurrare è stato: i ragazzi partecipano per avere i crediti ma poi finisce tutto lì. Tutta da dimostrare questa ipotesi: intanto sono stati con noi per tre mesi, forse all’inizio per avere i crediti, ma la fine del racconto non sembra avvalorare questa ipotesi.
Il PCTO, proprio perché dà crediti, viene scelto da tanti studenti (e ditemi cosa scegliereste voi al posto degli studenti tra la possibilità di “giocare” e quella di assistere magari ad un ciclo di conferenze) e l’atmosfera in cui si “gioca” risulta molto diversa se giochiamo in 8 o giochiamo in 40 e se poi abbiamo la prospettiva di competizioni interscolastiche dove si gioca in 60… la cosa diventa molto più intrigante!
Ed eccoci arrivati all’inizio, su cui però forse non vale la pena di dilungarsi. Tralasciamo la fase di progettazione, di “formalizzazione” dei PCTO, della messa a punto dei contenuti sia bridgistici che matematici. Ci immergeremo in queste tediose faccende il prossimo anno puntando ad arrivare ad una fine del racconto ancora più coinvolgente ed entusiasmante. Solo un aspetto a nostro parere non è trascurabile e dovrebbe portarci a impostare diversamente il lavoro nelle scuole.
Crediamo che lavorare in “team” sia assolutamente indispensabile anche perché le scuole sono diventate realtà molto complesse.
Allora meglio partire in gruppo, sostenuti dalla propria Asd, per “invadere” le scuole.
Questo è l’inizio giusto.

Maria Rosaria Pezzino, Istruttore
Marisa Lappano, Promotore
Francesco Tuttobene, Promotore""

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Giugno 2022 17:49
 

SALSONEWS:Attanasio-Manara vincono il titolo, Caterina Burgio seconda, Arnone promossa in eccellenza

E-mail Stampa PDF

Domenica 5 giugno si è concluso il campionato italiano a squadre miste.

Quatto giorni di gara -  a partire da giovedì 2 giugno - per trovare la squadra vincitrice del titolo.

E i campioni d’Italia sono: la squadra Lanzarotti (Lanzarotti Massimo, Manara Gabriella, Attanasio Dario , Baroni Irene,  Piscitelli Francesca e  Romain Zaleski).

La squadra Lanzarotti  ha giocato un bel campionato vincendo tutti gli incontri tranne quello contro la squadra Burgay dove hanno incassato solo  6,48 punti Una gara combattuta fino alla fine e dall’esito non scontato. E come vuole il sistema che guida il calendario, l’ultimo match è stato giocato contro i secondi Un incontro giocato sul filo di lana (Lanzarotti 107,74 punti ed Arslan 105,45) e poi la vittoria (14,80 contro 5,20 ) voluta e meritata .

Nel frattempo i più famosi coniugi catanesi sono stati convocati dalla Federazione italiana a far parte della nazionale che giocherà gli Europei a Squadre Miste dal 12 al 22 giugno a Funchal nella regione di Madeira (Portogallo)

cng e capo delegazione: Pierfrancesco Parolaro
Dario Attanasio – Gabriella Manara
Irene Baroni – Alessandro Gandoglia
Leonardo Cima – Barbara Dessì

Sempre in serie Eccellenza, anche la squadra Nardullo Top One, dove ha giocato Caterina Burgio, ha disputato un bel campionato Ha vinto sempre tranne contro Lanzarotti (5-15) ed ha  fatto un brutto scivolone contro Il Tennis Paioli di Roma dove ha incassato solo 0,84 punti. Ma poi si sono ripresi e vincendo  contro Piva di Pordenone all’ultimo incontro  (13,28 ) hanno totalizzato  111,14 punti giungendo secondi

In serie A grandissimo successo della formazione Arnone di Ragusa . Una squadra tutta siciliana promossa in Eccellenza. Solo quattro i componenti la squadra che guidata da Marcella Arnone  in coppia  con Domenico Crupi Titto e con Giovanna Iachella e Giuseppe Corallo hanno giocato uno splendido campionato riuscendo a non farsi scoraggiare allorquando le cose non andavano per il verso giusto. Quattro sconfitte di cui una 9,39. -quasi un pareggio  - e 5 vittorie di cui l’ultima a 12,80 li hanno portati al gradino più alto del podio vincendo l’accesso, per il prossimo campionato 2023, alla serie Eccellenza.

Bravi, bravi, bravi.

 

Sempre in serie A tre retrocessioni

Dessy Antico Tiro a volo retrocede

Cammisa retrocede

Failla retrocede

 

In serie B

Barbaccia conferma

Li Vigni Addaura retrocede

Ultimo aggiornamento Domenica 05 Giugno 2022 16:32
 

Salsonews: Campionato italiano a squadre Miste 2-5 giugno

E-mail Stampa PDF

E’ iniziato oggi, 2 giugno – festa della repubblica - Campionato italiano a squadre Miste che si concluderà domenica mattina. Sede di gara, Salsomaggiore Terme, che ospiterà per quattro  giorni il fior fiore dei giocatori italiani

Tre le serie: eccellenza, A e B Tutte le squadre partecipanti al Campionato sono divise in gironi da dieci squadre e giocano un round robin di nove incontri

I rappresentanti della nostra regione sono:

Eccellenza

Squadra Lanzarotti – Bridge Breno:  Dario Attanasio e Gabriella Manara

Squadra Nardullo Top One: Burgio Caterina

Serie A

girone B

Squadra Cammisa (Cammisa Gregorio, Gianino Gloria, Carrara Giuliano, Pasta Marilena Boschi)

Girone C

Squadra Dessy – Antico Tiro a Volo Br Asd  Ferlazzo Natoli Francesco e Caterina Ferlazzo Lumia

Girone D

Arnone Bridge Ragusa (Arnone Marcella, Crupi Titto Domenico, Iachella Giovanna, Corallo Giuseppe

Squadra Failla – gli Amici: Giuseppe Failla

Serie B

Girone E

Barbaccia Palermo (Barbaccia Giuseppe, Ilardi Filippo, Saccomanno Silvia,

Scaffidi Carola, Mistretta Giuseppe)

Girone G

Bridge Addaura (Li Puma Giuseppe, Accurso Vincenzo, Geraci Giuseppina Maria, Bartoli Antonell

 

Appuntamento estivo al Circolo della Vela di Messina

E-mail Stampa PDF

E’ tornata l’estate e con essa i tornei all’aperto. Una bella serata in riva al mare, meglio se il mare è quello dello Stretto di Messina. Il Circolo del tennis e della vela è una location suggestiva ed una  proposta attraente con il suo annuale torneo di bridge e successiva convivialità.

Da non mancare sabato 9 luglio alle 19 per due turno da 10-12 smazzate l’uno

Save the date

Si allega la locandina del torneo

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Colapesce CTV Messina.pdf)Colapesce CTV Messina.pdf 592 Kb
 


Pagina 7 di 310

Cerca

Sondaggi

I tuoi punti FIGB

Inserisci il codice FIGB ...


Dove ti trovi

Home

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione linee guida.