Comitato Regionale Sicilia Bridge

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

1^ Memorial Ing. Nino Spanò.

E-mail Stampa PDF

"L’intero paese di Furnari si è mobilitato per ricordare ed onorare l’Ing. Nino Spanò, apprezzato e benvoluto per la sua opera professionale e di vita di cui è stato prodigo nei confronti di coloro che gli sono stati vicini.

La famiglia ha voluto creare un evento di beneficienza a favore della ricerca per la cura della grave malattia che lo ha colpito. In collaborazione con la RWE Renewables Italia s.r.l. - sponsor ufficiale - e con l’Istituto Rizzoli di Bologna, il Primario Dott. Toni Ibrahim, che ha seguito il caso, ha voluto essere presente in collegamento Skype.

In una bella terrazza sul mare, con lo sfondo delle Isole Eolie, ha preso il via il Torneo di Bridge, a realizzazione di un desiderio amorevolmente realizzato dalla moglie e dai figli.

Una discreta comunità bridgistica locale, tra cui il Sindaco Felice Germanò, ha partecipato con commozione, nove turni da due mani per decretare i vincitori che hanno ricevuto in premio delle pregiate ceramiche di Santo Stefano di Camastra con prodotti tipici locali, e delle targhe commemorative.

L’ Associazione Giovanile Azimut 360 ha preparato un curatissimo buffet, con prodotti del territorio offerti dai produttori locali.

Si è trattato di un piacevole momento di Bridge con un forte coinvolgimento emotivo, grazie a tutti coloro che si sono prodigati per la realizzazione.

Silvana Bonocore

Presidente Comitato Regionale""

 

La classifica è pubblicata negli allegati

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (classifica unica Furnari.pdf)classifica unica Furnari.pdf 66 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Agosto 2022 19:28
 

7TH WORLD YOUTH TRANSNATIONAL CHAMPIONSHIPS

E-mail Stampa PDF

Dall’8 al 14 agosto Salsomaggiore Terme  ospita il settimo campionato giovanile transnazionale a squadre e coppie, la composizione delle quali  non è soggetta a vincolo di nazionalità, da qui  la dizione “transnazionale”.

Si comincia oggi, lunedì 8 agosto con il campionato a coppie che si concluderà mercoledì 10.  Poi da giovedì 11 fino a sabato 13 si disputerà lo squadre e domenica 14 l’individuale.

I giocatori sono divisi in cinque categorie: Open under 26, Femminile under 26, Open under 21, Open under 16 e Open under 31.

La nostra regione è rappresentata da ben sei giocatori, di cui cinque alla loro prima esperienza internazionale.

New entry, nell’under 26  maschile, il siracusano Marco Giuseppe Cottone gioca in coppia con il genovese Luca Draghi

Il veterano Sebastiano Scatà – alla sua ultima performance nei campionati giovanile per raggiunti limiti di età  - gioca in coppia con Giovanni Donati (Rimini). Una coppia consolidata e di prestigio

Nell’under 26 femminile troviamo le catanesi di Etna Bridge Roberta Di Mauro in coppia con Alessia Rotolico

Ed infine nell’under 16 maschile ancora una coppia catanese dell’asd Convivium Roberto Domenico Taranto in coppia con Matteo De Angelis

 

In bocca al lupo ragazzi!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I palermitani Di Franco/Manno secondi negli USA

E-mail Stampa PDF

Ancora un successo per due giovani palermitani Massimiliano Di Franco ed Andrea Manno che sono arrivati secondi in un prestigiosissimo torneo a squadre svoltosi negli Stati Uniti.

Trascriviamo, qui di seguito, il testo dell'articolo pubblicato sul sito della Federazione taliana

 

""Massimiliano Di Franco e Andrea Manno hanno conquistato il secondo posto alla Spingold! Il torneo più prestigioso del National americano d’Estate è una delle competizioni più impegnative in assoluto, per il calibro delle formazioni coinvolte e per la spietata formula a KO diretto. Numerosissimi i top player in gara: praticamente l’intero podio degli ultimi campionati europei, oltre agli eroi del bridge americano dalle bacheche talmente piene di ori da essere stati inseriti nella “Hall of Fame”. Andrea e Max, in squadra con l’americano Paul Street, l’israeliano Ron Pachtmann, il canadese Nicolas L’Ecuyer e il polacco Piotr Pawel Zatorski, hanno abbattuto ad una ad una le squadre di campioni che il tabellone ha messo loro di fronte. In finale, hanno incrociato le carte col team Zimmermann, una squadra appositamente costruita per vincere da Pierre Zimmermann, con schierati, oltre al giocatore svizzero, il suo connazionale Fernando Piedra, gli olandesi Brink-Drijver e i polacchi Gawrys-Klukowski (ora tutti ufficialmente marcati come elvetici nell’albo del bridge mondiale). L’incontro ha tenuto i tifosi dei ragazzi di Palermo col fiato sospeso per tutto il pomeriggio e tutta la notte, complice il fuso orario. Dopo sei ore di Bridge la situazione era ancora in bilico: Zimmermann conduceva per un solo IMP. Ma nell’ultima smazzata non c’era proprio possibilità di recupero e il risultato è rimasto tale: 112-111. Tanta amarezza per i nostri, che hanno visto sfumare il sogno del trofeo per così poco, ma, al di là della delusione, rimane la soddisfazione per un risultato veramente importante e prestigioso.""

Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Luglio 2022 10:57
 

Il siciliano Sebastiano Scata’ vicecampione d’Europa

E-mail Stampa PDF

Si sono appena conclusi i campionai europei juniores svoltisi a Veldhoven (Olanda) dal 19 al  26 luglio e la formazione italiana che era composta da

Giovanni DONATI
Alvaro GAIOTTI
Gabriele GIUBILO
Gianmarco GIUBILO
Federico PORTA
Sebastiano SCATA'
Dario ATTANASIO (cng)
Valerio GIUBILO (coach

ha conquistato l’argento, guidando la classifica per gran parte della manifestazione

Faceva parte del team azzurro il giovane Scatà di Canicattini (provincia di Siracusa) che così si racconta su facebook

 

“” Ed eccoci qua, al capitolo (quasi) finale della mia avventura nella Nazionale Juniores Italiana di Bridge. Si chiude un lungo viaggio durato ben 10anni. Desideravo tanto chiudere il cerchio dopo la vittoria del Mondiale del 2016 aggiungendo in bacheca pure il titolo Europeo, ma purtroppo nonce l'abbiamo fatta. Abbiamo lottato fino alla fine ma tocca accontentarci dell'argento. Vorrei ringraziare tutte le persone che ho trovato e anche quelle che ho "perso" durante tutti questi anni, ringrazio i miei compagni di viaggio e di squadra per avermi sopportato (soprattutto) esupportato, la Federazione e gli allenatori per avermi sempre fatto sentire importante.

Grazie a tutti i bridgisti (e non) italiani (e non) che ci hanno tifato da casa.

Grazie a tutti ancora, mi mancherete.""

 


Pagina 1 di 308

Cerca

Sondaggi

I tuoi punti FIGB

Inserisci il codice FIGB ...


Dove ti trovi

Home

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione linee guida.